Facebook Dating, l'amore e altre applicazioni

Facebook Dating, l’amore e altre applicazioni

Facebook heart

Da qualche mese, Mark Zuckemberg ha ufficialmente lanciato il guanto di sfida a Tinder, inaugurando l’app per la ricerca dell’amore, Facebook Dating.

L’applicazione che permette di conoscere nuove persone e, perché no, trovare l’amore. 

Come si usa questa nuova funzionalità di Facebook? Innanzitutto non serve fare la registrazione, il login è collegato al proprio profilo social. Inoltre l’app risulta molto intuitiva e facile da usare.

Ma serviva davvero un’altra love app? A quanto pare sì! E’ stata chiesta a gran voce dagli utenti del più famoso social network al mondo.

Trovare l’amore in rete è una pratica piuttosto comune che ha preso piede in questi ultimi anni. Sempre più persone hanno trovato l’amore in rete e molte di queste coppie sono poi convolate a nozze.

Cosa ci spinge però a cercare l’amore online? Questo approccio può aiutare le persone estremamente timide con gli altri, a rompere il ghiaccio in modo naturale e senza pressioni. C’è però un’altra insidia nel ricerca dell’amore online, ossia quella del ”catfish”.

Ricordiamo a proposito anche una trasmissione televisiva americana che racconta questi tipi di episodi.

Il termine ”catfish” significa letteralmente pesce gatto e consiste nella creazione di finti profili e, talvolta, nell’appropriazione di una falsa identità. Ma come ci si può difendere da questo fenomeno?

Sicuramente verificando con attenzione i profili che ci seguono e/o che ci richiedono l’amicizia perché sui social ormai pubblichiamo tutta la nostra vita e questo non è sempre un bene per persone malintenzionate. Non ci si deve fermare alla foto profilo, che possono essere “rubate” , o alle informazioni generali che possono essere false. Soprattutto dopo questo periodo, in cui la tecnologia e la comunicazione social è diventata più importante ed abbraccia quasi tutte le fasce d’età.

Siamo sicuri che ci sentiamo più protetti a relazionarci con le persone dietro uno schermo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su