Mai più carie, scoperto farmaco che rigenera i denti

Mai più carie, scoperto farmaco che rigenera i denti

Mai più carie, scoperto farmaco che rigenera i denti


Nuovi sviluppi per l’inconveniente più fastidioso e frequente dell’apparato dentale, la carie. A quanto pare, in futuro, le otturazioni potrebbero divenire vecchia scuola, in quanto si sta testando una nuova cura contro le carie. Sembrerebbe che un farmaco sviluppato e testato per l’Alzheimer aiuta i denti “mangiati” dalle carie a ricrescere in modo naturale. In Inghilterra, luogo della scoperta, i ricercatori prospettano di cominciare una sperimentazione clinica tra un anno, in seguito ad una serie di test positivi sugli animali.
Tutto avviene posizionando una spugnetta di collagene imbevuta del medicinale nel buco lasciato dalla carie.

L’obiettivo è quindi di rigenerare un nuovo dente che ha “un’aspettativa di vita” che sicuramente è più lunga della durata di un’otturazione, che spesso e volentieri salta, secondo il tipo di materiale usato. Un’otturazione ben fatta dura circa dieci anni, precisa Sharpe. L’esperta ha condotto con successo i primi esperimenti su questo fronte in uno studio pubblicato lo scorso anno su Scientific Reports, ma ora il cambiamento è alle porte.

É stato dimostrato che, il dente se stimolato nella giusta maniera è in grado di rinascere e ricrescere naturalmente grazie alle cellule staminali presenti nella sua polpa. Queste producono nuova dentina che va a sostituire quella mangiata dalla carie. Il processo si completa nell’arco di sei settimane e le spugnette di collagene su cui viene imbevuto il farmaco Tideglusib si dissolvono naturalmente.

Un’enorme svolta quindi, sia a livello farmaceutico sia a livello di interventi che non saranno più così invasivi, se poi il trial clinico conferma i risultati della sperimentazione.

Torna su