In pericolo l'albero più amato d' Inghilterra

In pericolo l’albero più amato d’ Inghilterra

In pericolo l’albero più amato d’ Inghilterra

“L’ albero più amato dell’Inghilterra” è in pericolo!

La quercia secolare, pesante ben 23 tonnellate, con una circonferenza di 10 metri e rifugio di Robin Hood e dei suoi allegri amici si trova nella foresta di Sherwood, la quale è sotto lo morsa di una multinazionale della chimica, la Ineos, che è riuscita ad ottenere i permessi per trivellare in profondità sotto la boscaglia. L’ intento è quello di cercare gas, per la precisione tirare fuori energia con il metodo del “fracking”, la cosiddetta fratturazione idraulica, che solo il nome inquieta un po’ di timore. Le sonde che la compagnia utilizzerebbe per questo progetto, rischiano di danneggiare flora e fauna dell’amata foresta della contea di Nottingham, inclusa la “Major Oak”, soprannome della famosa e storica quercia.


Ovviamente molte associazione ambientaliste, tra cui Friends of the Earth, si sono immediatamente allarmati e hanno minacciato di opporsi alle trivellazioni “copiando i metodi di Robin Hood per difendere la Foresta di Sherwood”. Le proteste sono comprensibili, poiché i test per verificare la reale presenza di gas passeranno a circa cento metri dalla Major Oak.

Anche se in Gran Bretagna questo tipo di tecnologia ancora non é iniziato, le multinazionali hanno già avuto dal governo le licenze necessarie per partire con la ricerca del gas da argille. Il “fracking”, utilizzato per esplorare le zone vicino a Blackpool nel 2011, è il maggior indiziato per aver causato due scosse sismiche nella regione, ma ciononostante operazioni analoghe stanno per essere iniziate vicino lo Yorkshire e il Lancashire, dove la protesta dei vari gruppi ambientalisti è già attiva.
Tom Pickering, direttore del progetto della Ienos nella foresta britannica, assicura l’impegno di tener conto di tutti i rischi ambientali e di proteggere la Major Oak da possibili danni, ma l’operazione va fatta poiché il Regno Unito è una riserva sotterranea di gas naturali e sarebbe una follia non usufruirne.
Certo che, é triste pensare che la grande quercia dove andavano a riposare Robin Hood, Little John ed i loro allegri compari, possa essere distrutta da trivelle in cerca di gas.
Una magia che scompare, ma non solo…È possibile che un personaggio simile sia vissuto realmente nella foresta di Sherwood o altrove nell’Inghilterra del tardo Medioevo, quindi l’importanza della Major Oak è ancora più forte date anche le sue caratteristiche storiche.

Torna su